Vita

giacobbe

Posted in l'io, new, poesia, tempo by raffack on 12 agosto 2010

Eppure, sulle strade egli ha un suo ritmo
che di continuo lo bracca e distrae dal suo lavoro più profondo,
ed a metà lo rivela, a metà lo lascia in ombra
non dire che, come la linea d’orizzonte, esso sempre lo allontana dalla sua grandezza, chiusa nello stretto dei giorni.
Quel ritmo tutto l’avvolge come un vasto contorno
e non potrai strapparglielo. In lui è troppo radicato.
io credo tuttavia che l’uomo soffra per mancanza di visione.

Se soffre per mancanza di visione – deve allora aprirsi la strada fra i segni
fino a ciò che gravita dentro e che matura come frutto nella parola.

Karol Wojtyla, PENSIERO – STRANO SPAZIO

Tagged with: , ,

Commenti disabilitati su giacobbe

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: