Vita

mi manca

Posted in fotostorie, new by raffack on 1 aprile 2010

Da sabato 27 marzo Piumotto non è più venuto a mangiare, sigh!

Era un pappagallo ma io lo chiamavo gattogallo perchè pappagallo non lo descrive: non mangia tanto e ha una faccia da gatto (in questa foto non si vede molto!) su un corpo da galletto. Anche il carattere è un incrocio tra un uccello e un gatto: indipendente, curioso, abitudinario, spavaldo e fifone.

Se non fosse per un’orrenda cornacchia grossa come un tacchino che per due giorni ha stazionato sull’antenna di fronte a casa (e che poi se ne è andata) potrei pensare  che:

– Piumotto se ne è andato col suo stormo di piccioni. In fondo era arrivato con loro in dicembre e noi dei piccioni abbiamo fatto di tutto per liberarcene;

– è iniziata la primavera e non ha più bisogno dei miei semi;

– qualcuno lo ha preso. Ogni volta che arrivava si sentiva: “Guarda che bel pappagallo!”. Purtroppo però da sabato non l’ho più sentito gridare, significa che non è in zona.

Tutti, tranne mio papà, mi dicevano di metterlo in gabbia, ma era così felice di volare con le sue ali azzurre, come un piccolo arcobaleno. E mi pareva soddisfatto del suo ruolo di ladro vagabondo, anche se era dimagrito, sporco e pieno di pulci (la libertà ha un certo prezzo di questi tempi!)

Chissà? se non lo hanno mangiato, magari un giorno ritorna a rifarmi il suo spettacolino in attesa di applausi.  Ma  se quell’orribile aquila lo ha mangiato spero tanto che ci sia un paradiso  di alberi e cieli per lui!

“Cinque passeri non si vendono forse per due soldi? Eppure nemmeno uno di essi è dimenticato davanti a Dio”.

Luca 12,6

Tagged with:

Commenti disabilitati su mi manca

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: